This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK

Fare Cinema 2020

Date:

06/15/2020


Fare Cinema 2020

farecinema2020

THE FESTIVAL “FARE CINEMA”

Fare Cinema is the thematic festival promoted by the Ministry of Foreign Affairs and International Cooperation aimed at promoting quality Italian cinema and the film industry in our country. The festival is organized in collaboration with MiBACT, ANICA, ICE and Istituto Luce - Cinecittà.

Launched in 2018, the festival foresees the organization of events dedicated to Italian cinema all over the world by Embassies, Consulates and Italian Cultural Institutes, with the twofold objective of making the best of our cinema known to foreign audiences and of enhancing the high level of Italian professionalism in the "film professions" abroad. Not only actors, directors, and screenwriters, but also editors, cinematographers, composers, costume designers, set designers and many others. A heritage of competence and professionalism that contributes to the high cultural level of our cinema and that constitutes a real added value of making audio-visual products in Italy.

Since 2020, as part of the "Fare Cinema" week, we also celebrate the Day of Italian Cinema in the World, promoted following the adoption of resolution n. 7-00225 (On. Acunzo and others) on the promotion of Italian cinema abroad, approved last December 11 by the Joint Commissions III (Foreign and Community Affairs) and VII (Culture, Science and Education) of the Chamber of Deputies.

FARE CINEMA 2020

The 2020 edition of "Fare Cinema" will take place from 15 to 21 June 2020. The World Cinema Day will be celebrated on Saturday 20 June 2020.

As for the previous editions, also in 2020 Fare Cinema will maintain the focus on the "film professions", with the aim of giving visibility and prominence to the professionals that animate the Italian film industry. The 2020 edition will also be dedicated to Federico Fellini, in the year of the centenary of his birth. Space will also be dedicated to the celebration of the centenary of Alberto Sordi's birth.

As at the moment it is not possible to foresee the holding of events abroad with public participation, for the 2020 edition of "Fare Cinema" the MAECI (Ministry of Foreign Affairs and International Cooperation) has opted for a completely digital celebration of the festival. Thanks to the collaboration with RAI, for the week 15-21 June a series of contents dedicated to the Italian cinema and film industry will be made available on the RaiPlay platform: these contents will be available all over the world, without limitations due to "geoprotection". The contents will be subtitled in English, French and Spanish.

You can get the content of the Festival from this link >>

 

 

Fare Cinema - Masterclass (contenuti originali realizzati dal MAECI)

Il cinema non ha bisogno della grande idea, degli amori infiammati, degli sdegni: ti impone un solo obbligo quotidiano, quello di fare” - Federico Fellini

Una serie di masterclass realizzate in esclusiva per “Fare Cinema” celebrano i due grandi anniversari del 2020, i centenari della nascita di Federico Fellini e di Alberto Sordi, e il cinema italiano contemporaneo.

    • Federico Fellini raccontato da Gianfranco Angelucci

In una masterclass realizzata in esclusiva per “Fare Cinema", il giornalista, critico e regista Gianfranco Angelucci racconta la vita e la carriera di Federico Fellini, nell’anno del centenario della nascita. Un percorso attraverso pellicole straordinarie, da “La Dolce Vita” a “8½”, che hanno reso il cineasta riminese famoso in tutto il mondo. Montaggio di Ugo De Rossi.

    • Alberto Sordi raccontato da Gianni Canova

In una masterclass realizzata in esclusiva per “Fare Cinema", il critico cinematografico Gianni Canova racconta la vita e la carriera di Alberto Sordi, nell’anno del centenario della nascita. Un percorso attraverso personaggi indimenticabili, da “Un americano a Roma” a “Il Conte Max”, che hanno fatto di Sordi uno degli attori italiani più celebri di tutti i tempi.

    • Il cinema italiano contemporaneo raccontato da Gianni Canova

In una masterclass realizzata in esclusiva per “Fare Cinema", il critico cinematografico Gianni Canova racconta il cinema italiano contemporaneo. Un percorso attraverso le nuove tendenze della nostra cinematografia, fra “mostri sacri” ed esordienti, che rendono l’Italia fra i Paesi più creativi e dinamici nella settima arte.

 

Fare Cinema - I mestieri del cinema (contenuti originali realizzati dal MAECI)

Attori, registi e sceneggiatori, ma anche montatori, direttori della fotografia, compositori, costumisti, scenografi, casting director e tanti altri: i “mestieri del cinema” sono un patrimonio di competenza e professionalità. In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, i professionisti del nostro cinema raccontano i segreti del proprio mestiere. Le videolezioni sono realizzate in collaborazione con: UICD - Unione Italiana Casting Director; ANAC - Associazione Nazionale Autori Cinematografici; ACMF - Associazione Compositori di Musica da Film; ASC - Associazione Scenografi, Costumisti e Arredatori; La Pellicola d’Oro.

    • Il casting director – Beatrice Kruger

In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, alcuni rappresentanti dei “mestieri del cinema” raccontano i segreti del proprio lavoro. Beatrice Kruger è una delle casting director più note a livello nazionale e internazionale. Con la sua agenzia, FBI Casting, ha all’attivo numerose produzioni per cinema e televisione e prestigiose collaborazioni, tra cui quelle con Marco Bellocchio (“Buongiorno, notte”) e Steven Soderbergh (“Ocean’s Twelve”). Nella sua videolezione, Kruger spiega il delicato e importante ruolo di un casting director per la formazione del cast di un film. Si ringrazia: UICD - Unione Italiana Casting Directors.

    • Il casting director – Lilia Trapani

In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, alcuni rappresentanti dei “mestieri del cinema” raccontano i segreti del proprio lavoro. Liliana Trapani è una delle più importanti casting director a livello italiano ed europeo. Ha diretto il casting di numerose produzioni cinematografiche e televisive, fra cui “Medici, Masters of Florence II” (2018) e “L’aquila” (2019). Nella sua videolezione, Trapani descrive tutte le fasi del suo delicato lavoro, dalla lettura della sceneggiatura fino alla scelta finale degli attori. Si ringrazia: UICD - Unione Italiana Casting Directors.

    • Il casting director – Barbara Giordani

In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, alcuni rappresentanti dei “mestieri del cinema” raccontano i segreti del proprio lavoro. Fra le più note casting director italiane, Barbara Giordani ha lavorato con registi e artisti come Paolo Genovese, Gabriele Muccino e George Clooney. Ad oggi ha all'attivo più di 100 produzione: tra le più recenti, "Perfetti Sconosciuti" di Paolo Genovese (2015), "Beata ignoranza" di Massimiliano Bruno (2016), "I due Papi" di Fernando Meirelles (2019). Si ringrazia: UICD - Unione Italiana Casting Directors.

    • Il produttore – Corrado Trionfera

In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, alcuni rappresentanti dei “mestieri del cinema” raccontano i segreti del proprio lavoro. Corrado Trionfera ha preso parte a numerose produzioni in diversi ruoli del settore della direzione della produzione, prima con la Esse Cinematografica e poi con Lux Vide. Tra le più recenti: “A un passo dal cielo” e “I Medici, nel nome della famiglia”. Nella sua videolezione, Trionfera spiega il ruolo importante ricoperto dal settore della produzione, articolato in figure professionali diverse ma in strettissima e reciproca collaborazione. Si ringrazia: La Pellicola d’Oro.

    • Il documentarista – Piero Cannizzaro

In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, alcuni rappresentanti dei “mestieri del cinema” raccontano i segreti del proprio lavoro. Piero Cannizzaro è un regista specializzato nel genere del documentario. Ha firmato documentari per Rai e Arté occupandosi di diversi temi: dall’Italia meridionale della Taranta (“La notte della Taranta e dintorni”, 2004 e “Ritorno a Kurumuny”, 2003) alla vita drammatica di un uomo in carcere che si dedica alla poesia e alla pittura (“Ossigeno”, 2012). Nella sua videolezione, Cannizzaro racconta le scelte di regia e di come esse vadano adattate ogni volta al soggetto prescelto. Si ringrazia: ANAC - Associazione Nazionale Autori Cinematografici.

    • Lo sceneggiatore – Silvia Scola

In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, alcuni rappresentanti dei “mestieri del cinema” raccontano i segreti del proprio lavoro. Silvia Scola, allieva di Age e di Ettore Scola, è sceneggiatrice ed ha lavorato per film quali “La cena” (1998), “Concorrenza sleale” (2000), “I Mostri oggi” (2008), “Che strano chiamarsi Federico!” (2013), “Ridendo e scherzando” (2015). Nella sua videolezione, Scola racconta il mestiere dello sceneggiatore nelle sue fasi principali, con particolare attenzione al genere in cui è specializzata: il film-documentario. Si ringrazia: ANAC - Associazione Nazionale Autori Cinematografici.

    • Il compositore - Riccardo Eberspacher

In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, alcuni rappresentanti dei “mestieri del cinema” raccontano i segreti del proprio lavoro. Riccardo Eberspacher è un compositore di musiche per film, con una lunga esperienza sia in televisione che nel campo cinematografico, in film quali “Saturno contro” (2007) e “La vita è un gioco” (2000). Nella sua videolezione, Eberspacher spiega l’importanza della musica per le scene di un film e come scelte musicali diverse possano dare luogo ad effetti che cambiano il senso stesso della recitazione. Si ringrazia: ACMF - Associazione Compositori Musica da Film.

    • Il compositore – Stefano Reali

In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, alcuni rappresentanti dei “mestieri del cinema” raccontano i segreti del proprio lavoro. Stefano Reali è regista, compositore e sceneggiatore per cinema e televisione. Ha lavorato con i grandi maestri del cinema come Sergio Leone. Nella sua videolezione, Reali spiega, attraverso esperienze maturate nel corso della sua carriera, gli utilizzi e le caratteristiche delle colonne sonore. Si ringrazia: ACMF - Associazione Compositori Musica da Film.

    • Il compositore – Paolo Vivaldi

In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, alcuni rappresentanti dei “mestieri del cinema” raccontano i segreti del proprio lavoro. Paolo Vivaldi è compositore di numerose colonne sonore per cinema e televisione, fra cui quella de “I ragazzi dello Zecchino d’Oro” (2019) e di “Permette? Alberto Sordi” (2020). Nella sua videolezione, Vivaldi racconta come ha trovato l’ispirazione per una importante miniserie: “Adriano Olivetti. la forza di un sogno” (2013). Si ringrazia: ACMF - Associazione Compositori Musica da Film.

    • Il costumista – Carlo Poggioli

In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, alcuni rappresentanti dei “mestieri del cinema” raccontano i segreti del proprio lavoro. Carlo Poggioli è un costumista di fama internazionale. Ha curato la realizzazione di costumi per Federico Fellini, Martin Scorsese, Terrence Malick, Terry Gilliam, in film quali “Il Nome della Rosa” (1986), “L’età dell’innocenza” (1993), “La voce della Luna” (1990), “Il paziente inglese” (1996). Negli ultimi anni ha lavorato con Paolo Sorrentino per “Youth” (2015), “Loro” (2018), “The Young Pope” (2016) e “The New Pope” (2020). Nella sua videolezione, Poggioli racconta le sue esperienze i maestri che ha incontrato nella sua carriera, tra cui Federico Fellini. Si ringrazia: ASC - Associazione Italiana Scenografi, Costumisti e Arredatori.

    • Il costumista – Isabelle Caillaud

In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, alcuni rappresentanti dei “mestieri del cinema” raccontano i segreti del proprio lavoro. Isabelle Caillaud è costumista per il cinema, televisione e teatro. Nella sua videolezione, Caillaud racconta la sua lunga esperienza e le fasi di preparazione che un costumista affronta all’interno della produzione cinematografica, dall’ideazione alla realizzazione. Si ringrazia: ASC - Associazione Italiana Scenografi, Costumisti e Arredatori.

    • Il costumista – Eva Coen

In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, alcuni rappresentanti dei “mestieri del cinema” raccontano i segreti del proprio lavoro. Isabelle Caillaud è costumista per il cinema, televisione e teatro. Eva Coen è una costumista di grande esperienza, con numerose produzioni italiane televisive e cinematografiche, tra cui “Terraferma” (2011) e “Respiro” (2002). Nella sua videolezione, Coen spiega il complesso mestiere del costumista, fra creatività e capacità di risolvere imprevisti dell’ultimo minuto sul set. Si ringrazia: ASC - Associazione Italiana Scenografi, Costumisti e Arredatori.

    • Lo scenografo – Marco Dentici

In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, alcuni rappresentanti dei “mestieri del cinema” raccontano i segreti del proprio lavoro. Marco Dentici è uno dei più importanti scenografi italiani, vincitore del David di Donatello per “Vincere” (2010) e del Nastro d’Argento per “Fai bei sogni” (2017) e “Sicilian Ghost Story” nel 2017. Nel corso della sua carriera ha collaborato con registi quali Gabriele Salvatores e Marco Bellocchio. Nella sua videolezione, Dentici descrive l’importanza fondamentale dell’elemento scenografico per la buona riuscita di ogni prodotto cine-audiovisivo. Si ringrazia: ASC - Associazione Italiana Scenografi, Costumisti e Arredatori.

 

Fare Cinema – Omaggio a Fellini (contenuti originali realizzati dal MAECI)

    • La voce di Fellini – Trailer di Fare Cinema 2020

“Fare Cinema” è l’iniziativa promossa dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale per promuovere il cinema italiano di qualità e l’industria cinematografica del nostro Paese. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con MiBACT, RAI, ICE, Istituto Luce-Cinecittà e ANICA. Trailer realizzato da: Istituto Luce - Cinecittà.

    • Cortometraggio “Fellini alla fine del mondo” di Silvio Caiozzi

In un corto realizzato in esclusiva per Fare Cinema” in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia e l’Istituto Italiano di Cultura in Santiago del Cile, il regista Silvio Caiozzi porta Fellini alla fine del mondo, a Capitan Pastene, un’enclave romagnola in piena Araucania, che possiede la sala cinematografica più antica del Cile. Caiozzi intervista la comunità locale e chiede loro ricordi, impressioni e opinioni sul cineasta. L’omaggio a Fellini si realizza attraverso immagini contemporanee corredate però dalle immortali e leggendarie musiche di Amarcord e Otto e ½.

    • Videotour della mostra “Il Centenario. Fellini nel mondo” a San Paolo

“Fare Cinema” ci porta in Brasile, dove in collaborazione con il CCBB – Centro Cultural Banco do Brasil l’Istituto Italiano di Cultura di San Paolo ha allestito la mostra “Fellini. Il Centenario nel mondo” per celebrare i 100 anni del cineasta riminese. La mostra è realizzata in collaborazione con C.O.R.

 

Giornata mondiale del cinema italiano (20 giugno) - I corti della cinquina del David di Donatello

 

Serie “Federico Fellini in frames”

  1. I vitelloni
  2. La strada
  3. Le notti di Cabiria
  4. Sul set de La Dolce Vita
  5. L’anteprima de La Dolce Vita
  6. Palma d’oro per La Dolce Vita
  7. L’anteprima di 8 e ½
  8. L’Oscar per 8 e ½
  9. Giulietta Masina
  10. Sandra Milo
  11. Duet Love
  12. Satyricon
  13. Satyricon a Venezia
  14. Provini per Amarcord
  15. Casanova al doppiaggio
  16. Prove nella Città delle donne
  17. Il copione de La città delle donne
  18. E la nave va

 

Titoli italiani di cinema indipendente

    1. Le Metamorfosi (di Giuseppe Carrieri)

“Fare Cinema” propone alcuni titoli selezionati da Gianni Canova in rappresentanza del nuovo cinema indipendente italiano. In “Le Metamorfosi”, tre storie di Napoli - tra voci del passato, racconto del presente, e distorsioni di un futuro - legate da un filo conduttore, la voce di Ovidio, tradotto dal latino al napoletano antico.

Regia: Giuseppe Carrieri
Con: Marco D'Amore, Mario Paolucci, Nani Jarden Yve Wanda, Paraska Muharem

    • Giù dal vivo (di Nazareno Manuel Nicoletti)

“Fare Cinema” propone alcuni titoli selezionati da Gianni Canova in rappresentanza del nuovo cinema indipendente italiano. In “Giù dal vivo”, il racconto delle vite segnate di un uomo con la sua voglia di andare altrove, di una ragazza che rientra a casa per stare coi suoi genitori, e di un pugile mascherato chiuso nella sua stanza, dove si allena, mangia, dorme, senza uscire. Tra mondi possibili, allucinazioni e realtà. Un mosaico in cui tutti cercano qualcosa, ma nessuno sa cosa vuole.

Regia, produzione, soggetto e sceneggiatura: Nazareno Manuel Nicoletti
Con: Massimiliano Gallo

    • Creatura dove vai? (di Gaia Formenti e Marco Piccarreda)

“Fare Cinema” propone alcuni titoli selezionati da Gianni Canova in rappresentanza del nuovo cinema indipendente italiano. In “Creatura dove vai?”, una vecchia contadina alle soglie della demenza (la Creatura), riceve la misteriosa visita di un Santo che le prescrive un pellegrinaggio dalla meta sconosciuta.

Regia, produzione, soggetto e sceneggiatura: Gaia Formenti e Marco Piccarreda
Con: Pino Gargiulo, Rosanna Fiumanò.

 

Serie “OffStage”

  1. Alessandro Borghi
  2. Benedetta Porcaroli
  3. Jasmine Trinca

 

Serie “A scuola di cinema con RaiMovie”

  1. Stefano Sardo
  2. Isabella Aguilar
  3. Michele Pellegrini

 

Film e documentari italiani di recente produzione (RAICOM)

  1. Bar Giuseppe (di Giulio Base)
  2. Arrivederci Saigon (di Wilma Labate)
  3. Fellini Fine Mai (di Eugenio Cappuccio)
  4. Baikonur, Terra (di Andrea Sorini)

389