Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

COMITATI DEGLI ITALIANI RESIDENTI ALL’ESTERO (COMITES): COSA SONO, QUANTI SONO E COSA FANNO

תאריך:

ד / 11 / 2019


COMITATI DEGLI ITALIANI RESIDENTI ALL’ESTERO (COMITES): COSA SONO, QUANTI SONO E COSA FANNO

Istituiti nel 1985, i Comites sono organismi rappresentativi della
collettività italiana, eletti direttamente dai connazionali residenti
all'estero in ciascuna circoscrizione consolare ove risiedono almeno tremila
connazionali iscritti nell’elenco aggiornato di cui all’art. 5, comma 1, della
Legge 459/2001. Oltre a rappresentare la collettività italiana, essi promuovono
gli interessi degli italiani all’estero, favoriscono l’inserimento della nuova
mobilità, valorizzano il contributo italiano nelle società in cui operano e
preservano la memoria storica dell’emigrazione italiana.

I Comites sono composti da 12 membri o da 18 membri, a seconda che vengano
eletti in Circoscrizioni consolari con un numero inferiore o superiore a 100
mila connazionali residenti, quali essi risultano dall'elenco aggiornato dei
cittadini italiani residenti all’estero. I membri del Comites restano in carica
per 5 anni e svolgono le loro funzioni a titolo volontario.

Cittadini stranieri di origine italiana possono essere designati, fino a un
terzo dei componenti.

Oggi operano 105 Comites, di cui: 46 si trovano in Europa, 42 nelle
Americhe e 17 nel resto del mondo.


311