Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Cittadinanza

 

Cittadinanza

Cittadinanza

ATTENZIONE – CITTADINANZA PER MATRIMONIO – NUOVE DISPOSIZIONI NORMATIVE

Il D.L. 4 ottobre 2018, n. 113, convertito in legge 1 dicembre 2018, n. 132, in vigore dal 4 dicembre 2018, ha introdotto alcune novita' in materia di cittadinanza. Di particolare rilievo le seguenti innovazioni concernenti le naturalizzazioni:

• Termini temporali.
Il termine procedimentale per le istanze di naturalizzazione, dalla data di presentazione della domanda all’eventuale concessione della cittadinanza, e' stato elevato a 48 mesi.

Requisiti linguistici.
La legge di conversione ha introdotto quale condizione per il riconoscimento della cittadinanza, il possesso di un'adeguata conoscenza della lingua italiana, non inferiore al livello B1 del Quadro comune di riferimento per la conoscenza delle lingue. L'accertamento di detto requisito va effettuato attraverso l'acquisizione di adeguata certificazione :

- Un titolo di studio rilasciato da un istituto di istruzione pubblico o paritario; ovvero
- Una certificazione rilasciata da un ente certificatore.
Al momento possono considerarsi sicuramente enti certificatori, appartenenti al sistema di certificazione unificato CLIQ (Certificazione Lingua Italiana di Qualita'):

- L'Universita' per stranieri di Siena
- L'Universita' per stranieri di Perugia
- L'Universita' Roma Tre
- La Societa' Dante Alighieri



Per informazioni generali sulla normativa relativa alla cittadinanza consultare l'apposita sezione del sito Internet del Ministero degli Affari Esteri.
Attenzione: tutti gli atti presentati all'Ambasciata d'Italia per le pratiche di cittadinanza, salvo quelli emessi da autorità italiane, devono essere tradotti in italiano avvalendosi di uno dei traduttori noti all'Ambasciata. Sia gli originali che le traduzioni devono essere legalizzati dall'ufficio consolare italiano nel Paese che ha emesso l'atto. I documenti israeliani devono essere muniti dell'apostille del Ministero degli Affari Esteri israeliano.

Di seguito sono descritte le procedure relative a:

A. Riconoscimento della cittadinanza italiana per discendenza    (heb-eng )

B. Acquisto della cittadinanza italiana per matrimonio

C. Riacquisto della cittadinanza italiana persa per matrimonio

D. Riacquisto della cittadinanza italiana persa per acquisto della cittadinanza straniera

Per informazioni o prendere un'appuntamento mandare e-mail:   cittadinanza.telaviv@esteri.it   

                                                                                                                                                                 agg.05-04-2016


226