Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Viaggiare durante il COVID-19

Data:

29/12/2021


Viaggiare durante il COVID-19

07/01/2022

Viaggiare in Israele dall'Italia

Il Governo israeliano ha annunciato la riapertura ai flussi turistici internazionali a partire dal 9 gennaio p.v. a condizione che i viaggiatori:
• siano in possesso di un certificato di guarigione UE valido (rilasciato da meno di 6 mesi) o abbiano completato il ciclo vaccinale da meno di 6 mesi; 
• effettuino un test molecolare/PCR con esito negativo non oltre le 72 ore antecedenti la partenza o antigenico nelle 24 ore antecedenti la partenza, e compilare ;
• completino l’Entry Statement Form nelle 48 ore che precedono la partenza;
• restino in quarantena fino alla ricezione dell’esito del test molecolare/PCR che dovra'essere effettuato all'arrivo in aeroporto o comunque non oltre le 24 ore dall’ingresso nel Paese.

Si raccomanda di monitorare costantemente il sito del Ministero della Salute israeliano (contattabile anche per telefono dall'estero al numero +972-8624-1010), cui si rimanda per ulteriori approfondimenti e del Ministero del Turismo israeliani.

Per maggiori informazioni:

> Ministero della Salute israeliano

> Viaggiare Sicuri 

> Laboratori per test PCR, antigenici e sierologici

  

Viaggiare in Italia da Israele

 Le Autorità israeliane hanno disposto che l’Italia sia considerata destinazione a rischio epidemiologico medio (“arancione” nella classificazione del Ministero della Salute israeliano). I viaggi verso l’Italia sono quindi permessi ma sconsigliati per tutti i cittadini israeliani e gli stranieri residenti. Per contro, in base alla normativa italiana attualmente in vigore, l’ingresso in Italia da Israele è consentito anche per motivi di turismo. Prima della partenza, è tuttavia obbligatorio attenersi al protocollo previsto per i Paesi inseriti nell’elenco D, consultabile a questo link. Si ricorda che il Ministero della Salute italiano ha riconosciuto i certificati israeliani di vaccinazione e guarigione dal COVID (vedi qui modello riconosciuto) e quelli che attestano un tampone negativo come equivalenti ai certificati italiani per l’accesso in Italia a locali e pubblici esercizi al chiuso, nonché a spettacoli ed eventi.

Per poter fare ingresso in Italia da Israele senza isolamento fiduciario all'ingresso è necessario:

1. compilare entro le 24 ore dalla partenza l'"Exit statement" richiesto dalle Autorità israeliane;

2. presentare al vettore aereo al momento dell'imbarco A) una Certificazione verde COVID-19, o certificato equivalente, che attesti il completamento del ciclo vaccinale e B) un test Covid negativo (antigenico o molecolare) effettuato entro le 72 ore dalla partenza;

3. compilare obbligatoriamente online il “Passenger Locator Form” (PLF) europeo (compilalo qui).

In caso di mancata presentazione di un certificato comprovante il completamento del ciclo vaccinale è comunque possibile entrare in Italia ma è fatto obbligo di sottoporsi a:

  • test molecolare o antigenico condotto con tampone e risultato negativo, nelle 72 ore precedenti l’ingresso in Italia;
  • isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria (informando la ASL competente per attivare la sorveglianza) presso l’indirizzo indicato nel "PLF", raggiungibile solo con mezzo privato, per un periodo di cinque (5) giorni;
  • un ulteriore test molecolare o antigenico, condotto con tampone, al termine dei cinque (5) giorni di isolamento.

  

Attenzione!

  • Persone guarite dal Covid-19. In base alla normativa italiana, i guariti dal Covid-19 completano il proprio ciclo vaccinale con un'unica dose di vaccino, che deve essere somministrata preferibilmente entro i 6 mesi e comunque non oltre 9 mesi dalla guarigione.
  • Minori. 1)Test molecorale o antigenico : tutti i bambini di età inferiore a 6 anni in ingresso in Italia sono sempre esentati da tampone pre-partenza; sopra i 6 anni di età il tampone è obbligatorio. 2)Isolamento: i minori con età inferiore a 6 anni sono esentati dall'obbligo di isolamento se viaggiano con genitore a sua volta esentato dall’isolamento perché in possesso di certificato di vaccinazione; sopra i 6 anni, i minori sono esentati dall'obbligo di quarantena se viaggiano con genitore a sua volta esentato dall’isolamento perché in possesso di certificato di vaccinazione; Tuttavia dovranno sottoporsi a test molecolare o antigenico. In assenza di test, anche se il genitore possiede adeguata certificazione, il minore è comunque tenuto all’isolamento. 

Per maggiori informazioni:

> Domande frequenti sui rientri in Italia dall'estero

> Domande frequenti sugli spostamenti sul territorio nazionale  

> Principali riferimenti normativi

 

Coronavirus, informazioni e misure precauzionali

Sul sito web del Ministero della Salute italiano è disponibile una sezione interamente dedicata al “Nuovo Coronavirus”, con approfondimenti utili su tutti i temi connessi al virus e alla patologia ad esso associata (COVID-19). Trovi informazioni specifiche ai seguenti link: 

> Nuovo Coronavirus. Che cos’è e come si trasmette

> Come proteggersi dal nuovo coronavirus

> Domande Frequenti relative alla campagna vaccinale


328