Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Viaggiare durante il COVID-19

Data:

09/03/2020


Viaggiare durante il COVID-19

Viaggiare in e da Israele

Per l’ingresso in Israele è necessario presentare all'imbarco un test PCR negativo effettuato entro le 72 ore dalla partenza e l’autocertificazione sanitaria (“inbound clearance application”) compilata online entro le 24 ore dalla partenza. Per i cittadini non israeliani è inoltre richiesta un’autorizzazione all’ingresso da parte delle Autorità israeliane rilasciata su domanda degli interessati (per maggiori informazioni, consultare questo link) e una assicurazione che copra il rischio di malattia da COVID per tutto il periodo di permanenza in Israele. All’arrivo nel Paese, i viaggiatori dovranno effettuare obbligatoriamente in aeroporto un ulteriore test PCR. In caso di test negativo, i viaggiatori con certificato di vaccinazione o di guarigione rilasciato dalle Autorità sanitarie israeliane non saranno sottoposti a obbligo di quarantena, mentre per tutti gli altri è comunque previsto un periodo di quarantena di 14 giorni che può essere ridotto a 10 giorni nel caso di ulteriore test PCR negativo effettuato nove giorni dopo l’arrivo (maggiori informazioni sono disponibili qui). I passeggeri con certificato di vaccinazione o guarigione non israeliano potranno chiedere l'esenzione dalla quarantena sottoponendosi a un test sierologico (per maggiori dettagli consulta questa pagina). Dal 3 maggio è fatto divieto ai cittadini israeliani di viaggiare (salvo casi eccezionali) verso Ucraina, Etiopia, Brasile, Sudafrica, India, Messico e Turchia. I cittadini israeliani in ingresso che abbiano visitato tali Paesi negli ultimi 14 giorni dall’arrivo in Israele sono tenuti alla quarantena, anche se vaccinati o guariti (i cittadini stranieri sono obbligati all’isolamento in appositi ‘COVID hotel’). L’obbligo non si applica ai voli indiretti da tali paesi, inclusi i voli dall’Italia con scalo a Istanbul, se i passeggeri rimangono nel perimetro dell’aeroporto per non più di 12 ore.

Per l’uscita da Israele è necessario presentare all'imbarco per i passeggeri che non dispongano di un certificato di vaccinazione o di guarigione rilasciato dalle Autorità sanitarie israeliane, un test PCR negativo effettuato nelle 72 ore precedenti alla partenza. Si sottolinea che per l’ingresso in alcuni Paesi in provenienza da Israele potrebbe essere richiesto un test PCR negativo anche per i viaggiatori con certificato di vaccinazione o guarigione. Occorre quindi prestare la massima attenzione alle regole di ingresso del Paese di destinazione.

Attenzione! Le Autorità israeliane potrebbero modificare ulteriormente le disposizioni relative agli ingressi nel Paese. Si raccomanda pertanto di monitorare costantemente questa pagina del sito del Ministero della Salute israeliano e il sito della propria compagnia aerea. Si suggerisce inoltre di prestare particolare attenzione alle regole e prescrizioni sanitarie previste dai Paesi di destinazione o transito.

Per maggiori informazioni:

> Ministero della Salute israeliano

> Viaggiare Sicuri 

 

Viaggiare in Italia

Dal 16 maggio, chiunque entri in Italia da Israele per qualsiasi durata non dovrà sottoporsi a quarantena presentando il certificato di un tampone molecolare o antigenico negativo effettuato nelle 48 prima dell’ingresso in Italia.

Prima dell'imbarco, i viaggiatori sono tenuti a compilare online il “Passenger Locator Form” europeo.

In base alla normativa italiana, gli spostamenti sono consentiti senza necessità di motivazione, anche per turismo.

Per maggiori informazioni:

> Domande frequenti sui rientri in Italia dall'estero

> Domande frequenti sugli spostamenti sul territorio nazionale  

> Principali riferimenti normativi

 

Coronavirus, informazioni e misure precauzionali

Sul sito web del Ministero della Salute italiano è disponibile una sezione interamente dedicata al “Nuovo Coronavirus”, con approfondimenti utili su tutti i temi connessi al virus e alla patologia ad esso associata (COVID-19). Trovi informazioni specifiche ai seguenti link: 

> Nuovo Coronavirus. Che cos’è e come si trasmette

> Come proteggersi dal nuovo coronavirus

> Domande Frequenti relative alla campagna vaccinale


328