Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Traduzione e legalizzazione dei documenti

Un atto pubblico o un certificato rilasciato dalle Autorità israeliane per valere in Italia dovrà recare la cosiddetta “Apostille”, essere tradotto ed essere accompagnato dal certificato di conformità all’originale. L’Apostille è un timbro/sigillo che certifica l’autenticità dei documenti emessi da un Paese che devono essere riconosciuti in altri Paesi.

Per ottenere che un documento israeliano sia valido in Italia, segui questi semplici passi:

STEP 1 – Apposizione dell’Apostille

Richiedi al Ministero degli Esteri l’apposizione dell’Apostille sul tuo documento originale. Per maggiori informazioni,  procedure e appuntamenti clicca qui.

STEP 2 – Traduzione del documento

Traduci in italiano il documento su cui è stata apposta l’Apostille. Trovi tutte le informazioni a questa pagina.

STEP 3 – Certificazione di traduzione conforme

Chiedi un appuntamento al consolato tramite il portale Prenot@mi per ottenere la Certificazione di traduzione conforme all’originale. Il giorno dell’appuntamento porta con te il documento in originale, la traduzione e i contanti per il pagamento della tariffa consolare.

 

Attenzione!

Gli studenti israeliani che hanno intrapreso un percorso di studi in Italia sono esenti dal pagamento della tariffa consolare se portano con sé copia del tesserino universitario o certificazione comprovante la propria iscrizione.